home / archivio news

05.08.2021 | Parcheggi.it

PARCHEGGIO IN CENTRO TROPPO SALATO? PREVENIRE È MEGLIO CHE…DENUNCIARE

Pagare la pingue cifra di 130 euro per poco più di una giornata di parcheggio non fa piacere a nessuno…ma è un incidente che può capitare se non si sceglie con oculatezza la struttura in cui lasciare la propria auto: è successo, proprio di recente, nientemeno che al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Deborah Bergamini, che ha dovuto sborsare la ragguardevole somma per la sosta nel parcheggio di Firenze Santa Maria Novella.

L’onorevole Bergamini ha immediatamente denunciato l’accaduto sui social: sulla sua pagina Facebook, in particolare, ha parlato di “cifra folle”. Ben presto, però, al suo sfogo è arrivata la risposta di Firenze Parcheggi, la società che gestisce e coordina la sosta nel capoluogo toscano, che ha illustrato in modo molto chiaro il motivo della tariffa così elevata: il parcheggio di Santa Maria Novella è infatti una struttura dedicata alla sosta breve, i cui costi sono pensati per disincentivarne l’utilizzo per lunghi periodi. “La posizione del parcheggio - precisa la nota di Firenze Parcheggi - è strategica per la fruizione dei servizi nel centro storico”. Applicando una tariffa che favorisce la sosta breve, dunque, si garantisce la rotazione e la continua disponibilità di posti auto ai cittadini nelle immediate vicinanze di un’area ambita e frequentatissima, in particolare dai turisti vista l’elevata concentrazione di luoghi e monumenti d’interesse: si tratta, naturalmente, di una “politica” che non è adottata solo a Firenze, ma che accomuna tutte le principali città europee.

Appare evidente, quindi, che lasciare parcheggiata per oltre un giorno la propria auto in una struttura di questo genere senza tenere conto di questo dettaglio può riservare amare sorprese. Firenze Parcheggi ha precisato che, nella stessa area adiacente la stazione, ci sono altri parcheggi che prevedono costi decisamente più bassi, pensati per la lunga permanenza delle auto. Simili strutture si trovano nell’area della Fortezza da Basso, e la cifra che si paga per una permanenza di 34 ore risulta più che dimezzata rispetto a quella prevista dal parcheggio di Santa Maria Novella.

Esistono poi strutture ancora più economiche, con tariffe giornaliere che partono addirittura dai 15 euro: certo, non sono così vicine al centro, ma sono comunque situate in posizioni strategiche, che permettono di raggiungerlo con una breve passeggiata, oppure con il minibus elettrico o la tranvia.

Individuare un buon parcheggio a Firenze vicino alla stazione, del resto, non è difficile: ormai, infatti, in Rete esistono piattaforme che permettono di individuare, prenotare e pagare con anticipo, a prezzi vantaggiosi, le strutture migliori esattamente come si fa con hotel e bed and breakfast. MyParking, istituita nel 2007, è capofila di questo tipo di servizi: si appoggia ormai a un network di oltre 400 strutture affiliate in tutta Italia, situate nelle immediate vicinanze di porti, aeroporti, stazioni e nelle città di maggiore interesse.

Smarcare la voce “parcheggio Firenze Santa Maria Novella” avvalendosi di questo utile strumento è quindi possibile ancor prima di partire, con l’opportunità di calcolare in anticipo la tariffa complessiva per la sosta scegliendo la struttura più adatta alle proprie necessità: il modo migliore per partire senza stress, godersi il tour in città e, soprattutto, evitare brutte sorprese, come quella toccata all’Onorevole Bergamini!