home / archivio news

17.08.2020 | Parcheggi.it

TORINO CAPITALE DELLA MOBILITÀ FUTURA ANCHE IN ERA POST-COVID

Future Mobility Forum, manifestazione sulla mobilità delle persone e delle merci, ritorna con una formula innovativa che utilizza appieno le possibilità della tecnologia digitale e, nelle sessioni in presenza, rispetta le regole della sicurezza sanitaria. Obiettivo: riunire fisicamente e virtualmente la community della mobilità smart e sostenibile per fare il punto su strategie, modalità di finanziamento, opzioni di governance, soluzioni tecnologiche ed infrastrutturali.

Organizzato da GLevents e Future Mobility Team, l’evento si svolgerà il 20 e 21 ottobre prossimi in diretta da Torino con un ricco programma di conferenze e incontri di approfondimento realizzate in modalità mista, in presenza e live streaming, per coinvolgere e raggiungere il maggior numero di operatori con il più elevato grado di sicurezza prescritto dalle normative in vigore al momento dello svolgimento dell’evento.

Il programma di Future Mobility Forum tratterà come sempre le tematiche più attuali della mobilità di persone e merci, con particolare attenzione all’ambito urbano e periurbano, e una focalizzazione trasversale sui possibili cambi di paradigma a breve, medio e lungo termine imposti dalla pandemia e dai suoi effetti, oltre che sulle policy e tecnologie messe in campo.

Sulla base di questa filosofia di fondo, l’evento si aprirà con una sessione sulla pianificazione e il finanziamento della mobilità e la sua governance, proseguendo poi nella declinazione dei singoli ambiti: la Mobility as a Service, fondamentale nel nuovo contesto, la mobilità sostenibile, i veicoli e le infrastrutture intelligenti, la mobilità individuale leggera compresa la bike mobility, quella delle merci, e quella nuova, dalla Urban e Peri-Urban Air Mobility agli hyperloop: tutti argomenti la cui importanza, in positivo o in negativo (visto che la loro assenza si è fatta sentire) hanno avuto nuova rilevanza durate la fase di emergenza, e ancora di più ne avranno nella ripartenza e nel recupero.