home / archivio news

18.11.2002 | Parcheggi.it

LA SOCIETÀ AUTOSTRADE DIVENTA SOCIO DELLA FIRENZE PARCHEGGI

La Firenze Parcheggi avrà presto un nuovo socio. Si tratta della Società Autostrade. Ieri è stata firmata l'intesa che, al termine di una serie di atti, condurrà appunto all'ingresso di Società Autostrade nel capitale di Firenze Parcheggi con una quota intorno al 10%.

Questo accordo (in realtà si tratta di una convenzione tra Comune, Società Autostrade e Firenze Parcheggi e di un allegato contratto) è il risultato finale di una serie di intese stipulate a partire dal 1998 che avevano come obiettivo una serie di interventi per il potenziamento del sistema infrastrutturale della città. Interventi in parte già realizzati, come i parcheggi di Peretola, del Lotto Zero e di viale Guidoni, e in parte ancora da attuare, come le assi di penetrazioni alla città e un parcheggio sotterraneo in Oltrarno. I tre parcheggi già costruiti sono stati cofinanziati dal Comune e dalla Società Autostrade e, grazie a questa intesa, saranno gestiti d'intesa fra Autostrade e Firenze Parcheggi.
Due i passaggi per l'ingresso del nuovo socio in Firenze Parcheggi: il trasferimento a Società Autostrade del diritto di superficie corrispondente al valore del finanziamento versato per la realizzazione dei tre parcheggi; l'obbligo di Autostrade di conferire questo valore a Firenze Parcheggi. Il risultato di questa operazione sarà un aumento di capitale della società di via La Larmora che si sostanzierà in un incremento della partecipazione azionaria del Comune (da circa il 35 a oltre il 40%) e nella quota intorno al 10% di proprietà di Società Autostrade. L'accordo prevede comunque che la maggioranza delle azioni rimarrà di proprietà di soggetti pubblici.

"Si apre una nuova fase nel rapporto tra l'Amministrazione e la Società Autostrade, un rapporto che oggi si concretizza nell'ingresso di quest'ultima in Firenze Parcheggi - commenta l'assessore alle infrastrutture Gianni Biagi -. Gli impegni sottoscritti e gli interventi in materia di riassetto della viabilità urbana oggi sono stati ribaditi e la presenza di Autostrade in Firenze Parcheggi è una garanzia della realizzazione di queste opere". "Sono molto soddisfatto - aggiunge il presidente della Firenze Parcheggi Francesco Brizzi - perché con questo accordo la società diventa più forte e solida con l'ingresso di un soggetto caratterizzato da un kwow how di primissimo piano nel settore della realizzazione e gestione di importanti opere infrastrutturali".
Soddisfatto anche Giovanni Dionisi, direttore del IV tronco di Autostrade spa. "Questo accordo rappresenta un momento importante di un percorso di collaborazione di Autostrade con il territorio e con gli enti coinvolti negli interventi che stiamo realizzando". Interventi che sono numerosi: oltre ai lavori per la terza corsia autostradale (il primo cantiere nella tratta Firenze nord- Firenze Signa partirà a febbraio), Autostrade ha progettato o progetterà opere come il by-pass del Galluzzo, la viabilità di Cascine del Riccio, quella di Peretola e di Mantignano-Ugnano, il parcheggio sotterraneo previsto nell'Oltrarno, la conclusione del viadotto di Varlungo.

Per quanto riguarda le porte telematiche, o meglio l'utilizzazione della tecnologia del Telepass per il controllo del traffico, per il pagamento dell'accesso ai parcheggi oltre ovviamente a quello relativo ai pedaggi autostradali, l'intesa siglata oggi ribadisce l'impegno dell'Amministrazione e della Società Autostrade su questo specifico tema che sarà oggetto, nelle prossime settimane, di un apposito contratto. In quella sede verranno quindi definiti i termini per la cessione al Comune delle 15 porte telematiche, per l'acquisto degli apparecchi telepass e per la gestione del sistema.