home / archivio news

15.12.2004 | Parcheggi.it

FIRENZE. INVITO A CENA PER «MULTATI DA TELEPASS»

Una cena per i multati del telepass. L'ha organizzata per domani, al ristorante "Casa Matta" di via Aretina, il consigliere di Forza Italia e presidente del "Partito dei Motorini-Simis" Jacopo Bianchi «contro le multe ritardatarie facili, i parcheggi a pagamento, sicurezza stradale, ingiustizie stradali».

“La motivazione della sentenza con la quale il Giudice di Pace ha annullato 364 multe - dichiara il Consigliere di Forza Italia Jacopo Bianchi - accogliendo il ricorso presentato dai Vigili Giurati che avevano transitato con le autovetture d’ordinanza nelle corsie preferenziali, conferma che la mia battaglia sostenuta, in Consiglio Comunale e tramite svariate iniziative come la raccolta firme, sulla illegittimità delle multe elevate dal sistema telepass.”
Secondo l’attivissimo Consigliere “…Nella sentenza si parla di illegittimità della sanzione per mancanza di una specifica autorizzazione ministeriale. Ma questo è quanto ho sempre denunciato con svariati atti, l’ultimo dei quali è l’interpellanza urgente n.600 del 29 novembre u.s. alla quale il Vice Sindaco Matulli ha risposto proprio ieri sostenendo tesi diverse. Nella risposta si legge infatti: “L’art. 4 della Legge 151 del 27/06/2003 afferma la legalità delle rilevazioni degli accessi alle Zone a Traffico Limitato e la circolazione su Corsie Preferenziali attraverso i dispositivi previsti dall’art. 17 comma 133-bis della Legge 15 maggio n°127, e poiché gli apparati utilizzati dal Comune di Firenze hanno l’omologazione richiesta, appare superfluo richiedere una nuova autorizzazione.”
“Ma tale disposizione – aggiunge Bianchi - semplicemente prevede che si possano elevare contravvenzioni su corsia preferenziale – rimandando però, per l’esercizio di tale diritto da parte dell’Amministrazione, ad una specifica Autorizzazione Ministeriale. Autorizzazione specifica che il Comune di Firenze non ha, essendo quella attuale datata 19 giugno 2003 dunque precedente alla modifica del Codice della Strada introdotta con legge 214 del 1 agosto 2003.”
Per risolvere definitivamente la questione e dare una risposta certa ai cittadini, a tutti i cittadini e non categoria per categoria, il presidente del "Partito dei Motorini-Simis" ha inviato giorni fa personalmente una richiesta di interpretazione normativa autentica al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che dovrà ora esprimersi con il proprio autorevole parere.

“Sono contento di questa sentenza che spero contribuirà a fare giustizia sull’argomento delle multe da telepass che hanno costretto tanti cittadini a sostenere enormi spese e ritengo che l’Amministrazione debba risarcire i cittadini che hanno pagato ingiustamente. Proprio per difendersi dalle troppe ingiustizie in tema di mobilità ho organizzato una cena sociale al prezzo di 20 euro che si terrà venerdi 17 dicembre alle ore 21 al Ristorante Pizzeria Casa Matta in via Aretina 360, alla quale parteciperanno anche alcuni legali che potranno illustrare i ricorsi.”
Sarà una serata conviviale ma anche un’occasione per organizzare iniziative sulla sicurezza e sulle ingiustizie stradali. Per partecipare telefonare al numero 055.2768226 oppure consultare il sito
www.partitodeimotorini.it