home / archivio news

16.01.2005 | Parcheggi.it

VERONA. RICORSO AL TAR PER IL PARKING CITTADELLA

Un nuovo ostacolo potrebbe fermare l’inizio dei lavori, previsti ad Aprile, per l’autosilo da 750 posti di Piazza Cittadella.
Era già tutto pianificato, la gara d’appalto vinta dalle imprese Astaldi e Apcoa e stabiliti i tempi di realizzazione (circa un anno e mezzo), ma l’apertura del cantiere sembra che dovrà aspettare.

La società Parcheggio Arena, terza classificata nella gara e titolare dell’omonimo garage a due passi dalla piazza, è ricorsa al Tar denunciando carenze progettuali sul rispetto della normativa antincendio: il Comune ha presentato oggi al Tar, assieme alle imprese appaltatrici, il suo controricorso, ma se il Tribunale deciderà di prendere tempo, come è probabile, scatterà la sospensiva e si allungheranno, almeno di qualche mese, i tempi per la realizzazione del parcheggio.

E così ci risiamo: Verona, da sempre disperatamente a corto di parcheggi, anche per i pochi che riesce a far progettare, deve poi vederne la realizzazione vessata da ritardi, intoppi, querelle e imprevisti.

Il parking ultra tecnologico Cittadella non è che l’esempio più recente, con i suoi tre piani interrati, vetrate, piante e sale d’attesa, senza citare i lavori di superficie con una nuova piazza tutta pedonale, aree verdi e spazi per mercatini.

Stessa sorte è già toccata ad altri progetti: il rifacimento del piazzale della Stazione di Porta Nuova con annesso parcheggio sotterraneo, il parcheggio da 1000 posti dell’ex-Gasometro, già finanziato, ma bloccato per necessità di bonifica del sito e l’annosa questione dei parcheggi pertinenziali.

In sostanza, il Parking Cittadella avrebbe dovuto essere pronto nell’estate del 2006, ma adesso questa non è più una certezza: che il malocchio presieda a ogni progetto di parcheggio in città?