home / archivio news

26.04.2005 | Parcheggi.it

VERONA. IL PRIMO CITTADINO PUNTA SUI PARCHEGGI DI SCAMBIO

Un giro nel centro di Verona, magari sotto il balcone di Romeo e Giulietta?

Certo che sì, ma meglio a piedi.
Infatti, da qualche giorno, nella città della famosa Arena è scattata la Ztl per l’area del centro storico.
L’accesso limitato per le auto è controllato da un sofisticato sistema di telecamere e per i possibili trasgressori, che vogliono entrare senza autorizzazione, la pena è salata: 71 Euro di multa.

A dare il buon esempio di come vivere al meglio il centro storico è il primo cittadino.
In questi giorni, infatti, in molti hanno visto la fascia tricolore scorazzare per le strade del centro su di una Graziella bianca.

Naturalmente, come tutte le zone a traffico limitato, lo stop per le auto in centro dovrà essere accompagnato da un adeguato piano parcheggi, che d’ora in poi saranno rigorosamente “fuori delle mura” a Verona.
Oltre a quelli esistenti, nei programmi della Civica Amministrazione, ci sono nuovi posti auto nell’area dell’ex Gasometro, ancora da bonificare però, e i parcheggi inutilizzati nei pressi dello Stadio.
Ad accompagnare in centro gli automobilisti, forzatamente ridotti a pedoni, un servizio di bus navetta.

Già dal primo giorno la Ztl sembra comunque aver conquistato il popolo veronese, che addirittura si lamenta del numero, considerato da molti eccessivo, di permessi concessi: 17 mila in tutto.
Ma il primo cittadino crede invece in una graduale pedonalizzazione del centro, prima vuole educare e cambiare le abitudini dei cittadini.
E per raggiungere questo obiettivo i nuovi parcheggi saranno senz’altro utili.