home / archivio news

19.05.2005 | Parcheggi.it

MILANOCARSHARING ARRIVA A CINISELLO BALSAMO

Da Milano a Cinisello Balsamo e viceversa: conviene, basta usare l’auto in condivisione.

Nei giorni scorsi, infatti, si è celebrata ufficialmente la nascita di un gemellaggio importante tra le due città, un gemellaggio nato sull’onda del “car sharing” di Legambiente.
Il servizio, primo in Italia in questo senso, approda anche fuori dalla metropoli ed arriva ora in provincia.
Ma comunque in un Comune decisamente significativo che, con i suoi ottantamila abitanti, è tra i più rilevanti dell’area metropolitana milanese.

Già in questi giorni quindi, gli utenti del servizio nella città della Madonnina potranno utilizzare il car sharing anche a Cinisello Balsamo, con lo stesso abbonamento e le stesse tariffe di Milano.

Quello dell’approdo in provincia non è l’unico primato del servizio di Legambiente. In Italia infatti MilanoCarSharing è stata la prima esperienza di auto in condivisione.

“L’iniziativa è partita nel 2001 - racconta Andrea Poggio, presidente di Legambiente Lombardia - , godendo di trascurabili finanziamenti pubblici iniziali.
Si è trattato di una grossa sfida, che evidentemente è piaciuta a molti: basti pensare che fino ad oggi abbiamo avuto circa duemila richieste d'iscrizione".

In quattro anni di vita MilanoCarSharing è divenuto il più utilizzato servizio di auto in condivisione d'Italia, con le tariffe più convenienti dello stivale.
Queste le cifre del primato: settecentoquaranta mila chilometri e centoventi mila ore.
Ed ancora, a testimoniare il successo del “car sharing” di Legambiente ci sono seicento utilizzatori, con una media nel 2005 di due nuovi iscritti al giorno, ben tredici aree di sosta attive entro fine maggio e un parco macchine di trenta vetture entro l'autunno.

“Da sempre – fanno sapere dalla sede di MilanoCarSharing – abbiamo anche un’offerta di tipo aziendale, ad esempio piccoli studi di professionisti che non hanno l’auto della ditta ma hanno necessità di spostamenti in centro.
Ma anche le grosse imprese possono rivolgersi a noi, utilizzando il nostro parco mezzi come una sorta di flotta aziendale.
Naturalmente il nostro impegno costante è quello di lavorare per una completa integrazione con il trasporto pubblico: già oggi ai nostri iscritti offriamo un abbonamento annuale scontato alla rete ATM”.

A. Tordo