home / archivio news

17.10.2005 | Parcheggi.it

PROGETTI PER LA SOSTA DI CARAVAN, CAMPER… E ANCHE TIR

Automobili, motorini, camper e Tir. Ogni categoria di mezzi di spostamento ha sempre più bisogno della sua area di sosta dedicata. Le grandi città cercano le soluzioni per automobili e ciclomotori. E spesso le località più turistiche devono pensare a dove ospitare i camper dei vacanzieri.

A Pescia, noto Comune della Toscana, la giunta municipale ha approvato un progetto che prevede la realizzazione di una rete di aree di sosta attrezzate per camper.
In questo modo l’Amministrazione vuole dare un aiuto alla domanda, sempre più crescente, di un turismo plein air a contatto con la natura e la storia dei nostri borghi.

Le zone di sosta in programma si collocheranno lungo l’itinerario turistico delle dieci castella della “Svizzera Pesciatina”; cinque le frazioni collinari interessate: Pietrabuona, Pontito, Fibbialla, Aramo e Calamari.

Il progetto costerà 901 mila euro, ma il sindaco Abenante assicura che ci sono: 557mila euro a carico della Regione, i restanti 344mila a carico del Comune.
Inoltre è in arrivo un progetto analogo per la frazione di Collodi, dove verrà creata un’area di sosta attrezzata.

Dalle roulotte ai Tir, ci spostiamo dal paese di Pinocchio a Castenedolo, nel bresciano.
Qui è in programma la creazione di una grande area di sosta attrezzata per i Tir, vicino al casello di Brescia Est, sulla Brescia - Padova. La struttura, denominata Autoparco Brescia Est, sorgerà su un’area di 173mila metri quadrati, suddivisi tra aree verdi, di parcheggio e di servizio. I cantieri si apriranno tra poche settimane.
Tanti i servizi previsti nel progetto da ribattezzare l’autoparco addirittura l’”hotel dei mezzi pesanti”.
Nell’area di sosta infatti i Tir avranno a disposizione un’officina, un gommista, elettrauto, area lavaggio. E per gli stanchi conducenti bar, ristoranti, locali igienici con docce, lavanderia, zone relax, un punto medico, ufficio postale, navetta per la città, un posto di polizia ed anche una foresteria di 12 camere.

Insomma, qui i camionisti potranno scegliere di fermarsi anche per lunghe pause, come i week-end, potendo contare sulla propria sicurezza personale e su quella della merce trasportata, senza andare quindi ad intralciare con la propria sosta aree non idonee all’accoglienza di mezzi pesanti.
L’autoparco si collocherà in zona strategica, all’imbocco del casello di Brescia Est, in raccordo con la A21 Brescia-Torino, con la Statale Goitese e molto vicino all’aeroporto di Montichiari.

A.T.