home / archivio news

13.11.2005 | Parcheggi.it

SAVONA. ATA ESPANDE LE ATTIVITA’ NELLA SOSTA

Savona e parcheggi: le maggiori novità nella città ligure della Torre sono targate ATA S.p.A., società multiservizi di Savona, che qui gestisce le aree di sosta pubblica.

Sarà infatti l’ATA ad occuparsi del parcheggio ai piedi della fortezza del Priamar, come da contratto con la Civica Amministrazione.

L’apertura della struttura è prevista a breve, entro Natale, e metterà a disposizione ottanta posti auto, tutti a pagamento.

Le tariffe saranno quelle già in vigore in altre aree della città: trenta Euro per il mensile, per le soste a rotazione un Euro all’ora con i primi trenta minuti liberi.

Naturalmente l’ATA doterà l’area di impianti della Liguria Automazioni con sbarre automatiche per il controllo accessi.

Sul piano degli incassi sarà “fifty – fifty” tra ATA e Comune di Savona, anche se la Civica Amministrazione avrebbe voluto una ripartizione più a favore delle casse pubbliche.
Infatti per il momento non è stata applicata la revisione del contratto che andava in questo senso in attesa di definire anche la gestione del silo del Sacro Cuore.

In questo caso siamo di fronte ad un tipico caso italiano di strutture che vengono costruite, ma che la pubblica amministrazione si dimentica o non riesce ad aprire.
Con lo scotto, poi da pagare, dell’incuria e del danneggiamento degli impianti.

E’ avvenuto anche per il silo del Sacro Cuore.

L’ATA infatti, dopo la proposta del Comune di prendere in gestione la struttura, ha effettuato un proprio sopralluogo ed ha trovato l’impianto elettrico completamente distrutto dai vandali.

Secondo l’azienda saranno necessari centocinquantamila Euro per murare le aperture, installare cancelli e telecamere, arrivando così a garantire la totale sicurezza delle auto in sosta.

I posti auto al coperto verrebbero poi affittati ai privati residenti nella zona al prezzo politico di cinquanta Euro al mese.
L’ATA intende anticipare le spese per rendere agibile un piano del parcheggio sotterraneo e poi tenere gli incassi fino a quando il Comune avrà estinto il suo debito.

Ma il Comune a queste condizioni non ci sta.
Ed allora… in settimana incontro ufficiale per trovare un accordo tra l’assessore al Traffico di Savona, Paolo Caviglia, e il presidente ATA, Gianfranco Gaiotti.

Chissà se la fumata sarà bianca o nera?

A.T.