home / archivio news

21.05.2007 | Parcheggi.it

GENOVA. Il CAMPER DOVE LO METTO?

Turismo di nicchia, vacanze intelligenti, riscoperta dei luoghi e delle tradizioni.
Si fa un gran parlare, anche da parte delle Amministrazioni locali, di nuovi e più intelligenti modi di viaggiare. Spesso però mancano servizi e strutture a disposizione degli utenti.

Caso emblematico è quello dei camperisti che si fanno venire la “malaugurata” idea di visitare Genova. Niente da dire per il fascino e la bellezza della “Superba”.
Il problema è più d’ordine pratico: una volta giunto all’ombra della Lanterna, il camper dove lo metto?
Il capoluogo ligure infatti è fanalino di coda nella classifica delle città italiane in merito all’accoglienza di questo tipo di turisti. Turisti, è bene sottolinearlo, che per quanto riguarda livello d’istruzione e reddito sono in maggioranza colti e con una buona predisposizione a spendere.
Questo è il profilo del camperista medio secondo l’Associazione Produttori Camper (Gruppo ANFIA) per il quale molti Comuni realizzano aree di sosta attrezzate per cogliere le opportunità di sviluppo e promozione turistica.
Oggi il massimo che Genova riesce ad offrire a queste case a quattro ruote viaggianti è in zona Foce l’area di sosta ricavata in mezzo al cantiere per la copertura del Bisagno: non proprio un’oasi di pace e tranquillità.
Ecco allora che i camperisti scelgono una visita lampo all’Acquario, toccata e poi fuga veloce da Genova. Verso città che sanno accoglierli in maniera adeguata…

Anche Arcangelo Merella, assessore uscente al Traffico del Comune, ha ammesso che quello dell’accoglienza per i camper è un vecchio problema della città.
In questi anni di amministrazione l’assessore dichiara di aver provato a risolvere la questione. In progetto c’erano nove aree di sosta attrezzate, ma intoppi e mancanza di sensibilità verso le esigenze di questo genere di turisti hanno fatto naufragare l’idea.

Forse Merella, però, ci vuole riprovare, considerato che in questi giorni sta portando avanti la sua campagna elettorale, per le Amministrative del 27 e 28 maggio, proprio a bordo di un camper!
Può darsi che anche i disagi patiti dall’assessore nel trovare posto al suo mezzo contribuiranno a risolvere il problema in futuro!

Un problema che spesso viene segnalato alla nostra testata da utenti privati e da riviste specializzate del settore, come “Plein Air”.
Troppo spesso spiace constatare che a Genova il problema della sosta dei camper torna d’attualità solo quando in ballo ci sono le esigenze di nomadi o immigrati. Da parte nostra crediamo che anche i turisti abbiano bisogno di risposte adeguate alle loro richieste, per il bene ed il benessere soprattutto della città.

P.V.