home / archivio news

14.06.2007 | Parcheggi.it

PER I CROCERISTI UN SERVIZIO CHE MANCAVA

Negli ultimi anni si è fatta conoscere come realtà leader in un settore che sta vivendo un momento di notevole sviluppo, quello dei parcheggi privati aeroportuali, chiudendo il 2006 con ricavi superiori ai 9 milioni di Euro. Oggi, però, Park to Fly, primo network di parcheggi dislocati presso i maggiori aeroscali del Nord e Centro Italia, estende il suo business a una nuova fascia d’utenza: quella dei croceristi e di coloro che partono per le vacanze in traghetto.


Da pochi giorni, infatti, il gruppo, presente in Italia con otto strutture (a Milano Linate, Malpensa, Torino, Bergamo, Verona, Bologna, Roma Fiumicino), ha stretto un accordo di partnership con un parcheggio di Genova, il Park Torre Sud: una grande struttura situata proprio all’ombra della Lanterna in grado di ospitare ben 500 posti auto, tutti al coperto. In virtù di questo accordo, i servizi e il know–how di Park to Fly relativi ad accoglienza e custodia delle auto, logistica e rapido trasporto su navette per raggiungere gli imbarchi saranno a disposizione di chi ha scelto una vacanza in crociera o di chi raggiungerà le isole in traghetto.


La scelta di Genova come città per avviare questa sperimentazione è strategica. In particolare, per quanto concerne il traffico passeggeri legato alle crociere, nel capoluogo ligure questo è passato da circa 287.800 passeggeri nel 2004 a oltre 475.000 passeggeri nel 2006 (fonte: sito web Autorità Portuale di Genova). Altrettanto strategica è stata la scelta del Park Torre Sud come partner per avviare questa sperimentazione. “Questo parcheggio – spiega Dario Catenazzi, responsabile commerciale del network Park to Fly – si trova a soli 500 metri di distanza dagli imbarchi traghetti e a poco più di un chilometro dalla Stazione Marittima terminal crociere. Ciò significa che le nostre navette, che effettuano servizio gratuito di trasporto passeggeri dal parcheggio agli imbarchi e viceversa, non impiegheranno più di cinque minuti a effettuare il loro percorso, tagliando così drasticamente gli altrimenti snervanti tempi d’attesa”.



La possibilità di raggiungere gli imbarchi fruendo di questo comodo servizio non è l’unico vantaggio che Park to Fly mette a disposizione degli automobilisti che lasceranno la propria auto presso il Park Torre Sud: altri servizi degni di nota saranno rappresentati dalla la possibilità di fruire di agevolazioni suppletive come il lavaggio dell’auto, per ritrovarla, una volta tornati, in condizioni perfette; ma anche la possibilità di prenotare e pagare il parcheggio on-line, per programmare il proprio viaggio in tutta sicurezza. Il tutto a tariffe competitive: il costo giornaliero per la custodia dell’auto è infatti di 9 euro, e comprende il servizio navetta, che non comporta alcun tempo d’attesa sia all’andata che al ritorno: i mezzi sono infatti rigorosamente programmati sugli orari d’arrivo delle navi, e saranno pronti ad attendere i passeggeri nel momento del loro sbarco.

“Questa sperimentazione – conclude Catenazzi – che ci piace definire “park to sail” si inserisce perfettamente nell’ambito di una filosofia aziendale, quale è la nostra, orientata ad assecondare quanto più possibile le esigenze dei nostri clienti: in questo caso della clientela cosiddetta “leisure” che a oggi rappresenta il 55% della nostra utenza. Siamo lieti di poter cooperare con Park Torre Sud, una realtà solida e già attiva per quanto riguarda i rapporti con agenzie di viaggi e tour operator. E non escludiamo che questa partnership possa rappresentare il primo passo verso un’espansione della nostra attività ad altri porti”.