home / archivio news

14.12.2009 | Parcheggi.it

I PARCHEGGI VERDI DI DUBAI

Il città di Dubai ha lanciato un’interessante ed inusuale iniziativa che prevede la sostituzione della pavimentazione delle aree adibite a parcheggio (sia essa in cemento o in sabbia) con prati irrigati automaticamente, senza cambiarne la destinazione d’uso: è il progetto “Green Parking” ed è solo una delle soluzioni adottate per conciliare lo sviluppo con il rispetto ambientale.

I primi parcheggi ad essere presi in esame sono quelli antistanti le aree dell’amministrazione cittadina, successivamente ci si dedicherà ai centri residenziali e a quelli commerciali. L’intento è diffondere il messaggio dell’importanza di vivere in un ambiente ricco di verde, capace di migliorare sia la qualità della vita sia l’impatto visivo; nello stesso tempo, si attuano leggi e regolamenti che siano conformi agli standard internazionali di sviluppo sostenibile.

L’idea prevede l’impiego di un tipo di erba speciale, compatibile con il transito dei veicoli, che saranno indirizzati ad un corretto uso degli spazi in modo da non creare eccessiva sollecitazione all’erba stessa; sarà inoltre adottato un sistema di irrigazione particolare, diverso da quello usualmente utilizzato per le aree verdi, ed azionato in modo da non far bagnare né le vetture né gli utenti.

Le date di esecuzione del progetto ed i costi dello stesso non sono ancora stati resi noti, suscitando alcune perplessità relative al fabbisogno idrico per il mantenimento dei nuovi prati; ma i pareri favorevoli sono moltissimi, soprattutto da parte degli utilizzatori finali, felici di potersi “…rinfrescare con la visione di prati verdi in questo deserto mentre si affrontano gli impegni quotidiani” e di lasciare il loro veicolo lontano da sabbia e polvere.

Le nuove aree verdi, oltre ad avere un immediato effetto estetico favoriranno la raccolta della rara acqua piovana invernale, che sarà assorbita direttamente dal terreno e non più bloccata dall'asfalto; si prevede inoltre che avranno anche ripercussioni positive sulla qualità dell’aria: altri buoni motivi per considerare i parcheggi con più simpatia.