Potrebbero superare i 2,7 milioni i crocieristi attesi al porto di Civitavecchia quest’anno: promettono infatti bene le stime di afflusso previsto per la bella stagione nello scalo, fra i più̀ importanti del Mediterraneo, con numeri verosimilmente superiori al 2019, ultimo anno pre-pandemico.

Si preannuncia significativa, in particolare, la percentuale di passeggeri in arrivo con l’auto per imbarcarsi sulle navi, soprattutto se si considerano le persone provenienti da regioni italiane lontane dal porto o da Paesi esteri. Per fare fronte alle loro esigenze la Civitavecchia Servizi Pubblici srl (CSP), società̀ in house del Comune, ha quindi deciso di giocare d’anticipo, “rivoluzionando” il Park Isonzo e rendendolo “smart” in collaborazione con MyParking, prima piattaforma italiana specializzata nella prenotazione online della sosta.

Situata in una posizione adiacente il varco d’ingresso al Porto, la struttura sta puntando ormai da tempo sulla digitalizzazione. Per innalzarne sempre di più̀ il livello qualitativo, grazie anche all’impegno del personale addetto, è stata aumentata significativamente la disponibilità̀ di posti auto esclusivamente prenotabili via web. Questo ha consentito di migliorare l’organizzazione logistica del parcheggio e di instaurare nuove e produttive collaborazioni con l’utenza, sia tramite la mediazione di tour operator e agenzie viaggi, sia tramite una comunicazione sempre più̀ incisiva e diretta via web.

Adesso, però, è stato compiuto un ulteriore e significativo passo in avanti. Il Park Isonzo è stato infatti dotato di un nuovo sistema di controllo accessi fornito da ParkO e sviluppato in collaborazione con MyParking e la stessa CSP: un’azienda che, dal 2007, oltre a offrire agli automobilisti un servizio di prenotazione e pagamento online del parcheggio affianca i gestori con soluzioni finalizzate a ottimizzare il management della sosta. Questo sistema prevede un software che consente di governare i flussi di richiesta di posti auto provenienti dai vari canali grazie a un controllo della disponibilità̀ e delle tariffe, che possono essere adeguate in tempo reale a seconda della maggiore o minore intensità̀ della domanda.

«Seguendo le indicazioni del mercato della sosta che riconoscono al parcheggio un ruolo sempre più̀ importante come hub della mobilità, in collaborazione con MyParking abbiamo reso il Park Isonzo aperto alle necessità di singoli utenti, di aziende o rivenditori creando soluzioni e partnership reciprocamente vantaggiose con permessi personalizzati, sconti e altri privilegi», commenta l’avv. Fabrizio Lungarini, presidente della municipalizzata.

Attraverso una digitalizzazione integrata tramite API la prenotazione del singolo posto auto può̀ essere infatti effettuata, oltre che dalla piattaforma MyParking, anche da altri partner che possono indirizzare e abilitare il pagamento per mezzo di siti web o app di terzi che forniscono altri servizi di trasporto o di ospitalità̀ come hotel, B&B, autonoleggi.

L’utente che si presenta davanti alla sbarra d’ingresso del parcheggio viene automaticamente riconosciuto tramite lettura della targa o, qualora non fosse leggibile o non disponibile, tramite codice QR fornito e trasmesso via digitale allo smartphone dell’utente che ha effettuato la prenotazione. Anche l’uscita dal parcheggio prevede le stesse modalità̀. Eventuali prolungamenti di sosta oltre il periodo prenotato vengono automaticamente calcolati e addebitati all’utente senza ulteriori attività̀ manuali. La stessa modalità̀ di ingresso-uscita è possibile per tutti quegli utenti, abbonati o convenzionati, che sono stati preventivamente registrati a sistema con diversi privilegi, e che possono fruire della sosta in modalità̀ “free flow”. Ovviamente l’utente occasionale che vuole sostare al Park Isonzo potrà̀ entrare prelevando il ticket all’ingresso e uscire, dopo aver pagato alla cassa automatica con denaro contante o elettronico.

«L’intervento che abbiamo previsto per il Park Isonzo è stato studiato in ogni dettaglio, con l’obiettivo di armonizzare al meglio le esigenze degli automobilisti, della struttura, e di CSP srl, contribuendo a rendere il più̀ possibile snella la viabilità̀» commenta Piero Violante, CEO di MyParking, «La mission di MyParking, sin dalla sua formazione, è infatti quella di proporre a gestori e amministrazioni comunali soluzioni agili e concrete per rendere la mobilità sempre più̀ digitalizzata, intelligente e, di conseguenza, sostenibile».

La disponibilità̀ di una struttura intelligente, ripensata in un’ottica di digitalizzazione integrata, avrà̀ inoltre ricadute positive non solo sui turisti, che avranno la possibilità̀ di risolvere il problema del parcheggio ben prima di partire, programmando al meglio il loro viaggio; ma anche sulla viabilità̀ cittadina di Civitavecchia, grazie a un migliore indirizzamento dei flussi di traffico.

«Siamo molto orgogliosi degli interventi svolti nel Parka Isonzo» conclude il sindaco Ernesto Tedesco, «non solo perché́ l’estate, ormai alle porte, ci troverà̀ pronti e reattivi per accogliere al meglio i tanti crocieristi in partenza dal nostro porto; ma anche perché́ la digitalizzazione della struttura e le proficue partnership che sono state strette rappresentano per noi un passo importante nel percorso di trasformazione che stiamo intraprendendo al fine di imporci come “smart city” e punto di approdo sicuro, ancor prima che di partenza, per milioni di viaggiatori provenienti da tutta Europa».