home / archivio news

19.11.2002 | Parcheggi.it

ANCHE A TORINO PARTE IL CAR SHARING

Il servizio di auto in multiproprietà è un servizio già attivo in oltre 700 città europee. . I vantaggi dell’auto in condivisione sono chiari: gli automobilisti pagano in base ai tempi di utilizzo e ai chilometri percorsi, senza più doversi interessare a spese di assicurazione, bollo e interventi meccanici.
La diffusione del car sharing porta, se consolidata e diffusa, ad una riduzione delle auto in circolazione e di quelle in sosta, con diminuzione del traffico e l’abbattimento dell’inquinamento.
Il car sharing, sottolineano gli esperti, favorisce anche l’utilizzo dei mezzi pubblici. L’utente dell’auto in condivisione si abitua ad usare la soluzione più comoda e veloce per muoversi in città. E spesso la soluzione più comoda e veloce è il tram e la metropolitana.

A Torino si è avuto lunedì 18 novembre il debutto con i primi sette automobilisti , neo abbonati della Car City Club, società avente come soci l’ATM, la Savarent e la Cooperativa Capi. Nella fase iniziale ci si baserà su 16 veicoli dislocati in 9 parcheggi. Entro l’anno si dovrebbe arrivare a 18 parcheggi, per poi stabilizzarsi su ben 60 siti.
Il principio è semplice: il socio può con una telefonata prenotare l’auto in uno dei parcheggi della società, ed andarla poi a prelevare entro un certo tempo. Con una tessera personale a disposizione potrà attivare l’auto. Un display a bordo comunicherà in tempo reale chilometri percorsi e tempo di utilizzo. Una volta terminate le proprie necessità basterà all’utente riportare la vettura nel parcheggio in cui è stata prelevata, lasciare le chiavi nel vano portaoggetti e chiudere le portiere utilizzando la solita card.

I costi? Centodiciannove euro il canone d´attivazione, una tantum, centosettantanove euro l´anno la tessera elettronica personalizzata Car City Club, valida in tutte le città che aderiscono al programma nazionale.
Per una Punto noleggiata tra le 8 e le 21, ad esempio, bisogna calcolare due euro l´ora e 39 centesimi ogni chilometro percorso. La notte, meno della metà. Si paga a fine mese via conto corrente.