home / archivio news

21.02.2019 | Parcheggi.it

ZTL MILANO: DAL 25 FEBBRAIO DEBUTTA ANCHE L'AREA B

Il conto alla rovescia è iniziato: da oggi, 21 febbraio, sarà attiva la registrazione ad Area B, mentre da lunedì 25 febbraio scatterà a tutti gli effetti la nuova operazione zona traffico limitato Milano, che prenderà il nome di Area B.

Obiettivo dell’operazione, limitare le emissioni inquinanti dei mezzi di trasporto più vecchi, intervenendo sul 65% delle emissioni atmosferiche che ogni anno vengono prodotte dal traffico veicolare.



Ecco un riepilogo delle zone e degli orari in cui la nuova area a traffico limitato sarà attiva. Ricordiamo che solo per alcune tipologie di veicoli ad emissioni ridotte sarà possibile la circolazione nel centro della città Ambrosiana.

Area traffico limitato Milano: di che cosa si tratta esattamente?

Area B corrisponde a un’ampia porzione del territorio cittadino del capoluogo lombardo: ingloba praticamente l’intero territorio urbano. Qui vigerà il divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti e per quelli di lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci. Dove consentito, l’accesso non sarà soggetto a pagamento, a differenza di quanto avviene in area C, che è a pagamento per diverse categorie di veicoli.

Attenzione però: chi entrerà in città a bordo di vetture non autorizzate verrà multato con una sanzione di 80 euro.

Milano zone traffico limitato: l’estensione

I punti di accesso che delimitano l’area B sono 186. Per dare alcune coordinate di massima, diremo che corrisponde a una zona che si estende a ovest sino a via Tofano, in prossimità del parco di Trenno; a nord sino a via Pasta, tra Affori e il bosco di Bruzzano; a est sino a via Fantoli, nei pressi della Cascina Monluè, e a sud sino a via Baroni, nel quartiere del Gratosoglio.

Area B, zona a traffico limitato Milano: gli orari

Questi gli orari dei divieti che vigeranno nella nuova area:

  • Dal lunedì al venerdì dalle 7:30 sino alle 19:30, esclusi i giorni festivi, vigerà il divieto di accesso per i veicoli maggiormente inquinanti.
  • Negli stessi orari e giorni vigerà anche il divieto di accesso per i veicoli ingombranti, dalla lunghezza superiore ai 12 metri.
  • Vigerà inoltre, dal lunedì alla domenica dalle 0:00 alle 24:00, l’accesso controllato e il monitoraggio dei veicoli categoria EX II e categoria EX III classe 1 ADR classificati come veicoli per il trasporto esplosivi “in colli”.

A chi è preclusa la nuova zona ztl Milano? Vediamo nel dettaglio quali veicoli non potranno entrare in città: si tratta delle auto con motori benzina euro 0, dei diesel euro 0, 1, 2 e 3, delle moto a due tempi euro 0 e 1 e, come già evidenziato, dei mezzi di lunghezza superiore ai 12 metri. Le restrizioni, però, si faranno più severe già a partire dal prossimo futuro: dal 1 ottobre prossimo, infatti, il provvedimento sarà applicato anche ai diesel euro 4…ma sarà solo la prima tappa di un iter sempre più restrittivo che da qui al 2030, passaggio dopo passaggio, culminerà con il divieto a tutti i diesel di accedere nella città della Madunina.

Via libera alla nuova Milano Ztl, invece, per le auto euro 5, euro 6, GPL, metano, bifuel, elettriche e ibride. Anche i “centauri” che montano motorini e moto a due tempi di classe euro 5, e a benzina 4 tempi di classe Euro 4 ed Euro 5 potranno tranquillamente circolare, così come - ma è superfluo precisarlo - ambulanze e auto della polizia o delle forze armate.

Come parcheggiare vicino al centro di Milano ?

I veicoli non autorizzati a entrare nella nuova area B dovranno essere lasciati, da lunedì prossimo, fuori dalla nuova ZTL (anche se sono previsti 50 giorni di “adattamento” alla nuova situazione). Pensando soprattutto a chi arriva in città da fuori o ai molti pendolari che lavorano a Milano ma provengono dalle più disparate zone dell’hinterland, e che hanno un’auto il cui accesso è vietato, è necessario avere un quadro preciso dei parcheggi a Milano ancora a disposizione.

Il sito del Comune di Milano riporta un elenco completo dei parcheggi d’interscambio con il trasporto pubblico, che permettono di lasciarvi l’auto per poi accedere al centro città con i mezzi pubblici di superficie o le efficienti linee metropolitane.

Nessun problema, invece, per chi viaggia su un veicolo autorizzato. Anche se, data la conformazione della città, resta opportuno muoversi il più possibile a piedi a mano a mano che ci si avvicina al Duomo. A questo punto la consultazione di una piattaforma online di prenotazione come www.myparking.it offre la possibilità di trovare e prenotare un parcheggio comodo e sicuro in ogni zona di Milano, anche in pieno centro. Un ottimo modo per risolvere il problema “a monte” e muoversi in una città che, da qui in avanti, si prospetta molto più vivibile.